Realtà aumentata, integrazioni in-app, schermi touch disposti lungo un percorso, rilevatori di presenze: nel settore museale le tecnologie di prossimità digitale possono creare un’esperienza immersiva e spettacolare, in grado di coinvolgere maggiormente il pubblico. Gli stessi applicativi multimediali possono essere di grande supporto anche agli addetti ed alle guide.

È possibile abbinare Qrcode a opere e reperti che richiamano contenuti multimediali multilingua direttamente sui dispositivi dei visitatori, o attivare attraverso sensori di prossimità schermi touch disposti lungo il percorso museale.

Al migliore engagement può corrispondere anche un potenziamento didattico/ludico quando il museo diventa luogo di formazione per i più giovani, trasformando l’esperienza culturale in occasione di gioco e confronto.

Museo 4.0

Le potenzialità del digitale, anche in questo caso, non si esauriscono nel servizio, ma producono una quantità di dati preziosa per l’analisi delle modalità di fruizione e quindi per lo studio di nuove strategie di marketing applicate all’oggetto “cultura”.

Il sistema integrato prevede anche la possibilità della gestione di accessi, di pagamenti, gestione del personale e archiviazione di collezioni e opere.

SCRIVICI PER OTTENERE UNA CONSULENZA GRATUITA

Raccontaci il tuo business o il tuo progetto e sapremo dirti come sfruttare al 100% il potenziale dei servizi di prossimità digitali